Informazioni

Sistema pensionistico di base 

Il sistema pensionistico di base, obbligatorio per tutti, è quello che in ogni Paese è organizzato dallo Stato.

Si chiama IVS (invalidità, vecchiaia e superstiti) poiché garantisce protezioni e sostegno economico ai lavoratori nei casi di invalidità e vecchiaia e alle loro famiglie in caso di premorienza fornendo ai superstiti (il coniuge e i figli o i genitori) un sostegno in denaro. Ma fornisce i mezzi di sostentamento anche a coloro che superati i 66 anni di età sono sprovvisti di reddito, mediante l'erogazione di un "assegno sociale" finanziato dalla fiscalità generale.

L’Italia, come molti altri Paesi, adotta il sistema pensionistico “a ripartizione” fondato su un forte patto intergenerazionale: i lavoratori di oggi con i loro contributi pagano le pensioni dei loro padri e nonni; è per questo che sono state fatte le riforme; per mantenere il sistema in equilibrio e garantire anche ai giovani che oggi con i loro contributi pagano la pensione dei loro padri, che quando toccherà il loro turno, anch’essi avranno la pensione.

[Fonte: Giornata Nazionale della Previdenza]